Posts Tagged ‘Nafplio’

Fine delle vacanze

4 aprile 2008

dscn2668.jpgL’assortimento vario e multicolore di questa bancarella del mercato generale di Atene è l’epitomé del nostro viaggetto greco. A parte il neo del polpo (vedi post “Amara Grecia”), è stata una vacanza piacevole e molto sapida al di là dei cibi di strada propriamente detti. È cominciata con un’ottima cena in un ristorantino di Nafplio, Alaloum in via Papanikolaou 10: peperoni ripieni e melanzane al forno da sballo, per non parlare dell’agnello in salsa di limone e del baccalà con salsa all’aglio. Ottimo anche un ristorante di Atene che nulla concede al folclore, tanto meno all’estetica: i suoi piatti sono come quelli delle trattorie italiane di una volta, zero in gusto grafico, dieci in gusto. Si chiama I Evghenia ed è in zona Plaka, via Voulis 44/A. Altamente consigliate le melanzane fritte e poi stufate con pomodoro e spezie varie, che chiamano in inglese Eggplant ragout. (more…)

Amara Grecia

4 aprile 2008

dscn2599.jpgAdesso, la fregatura. Devo raccontarla, perché non sono riuscito a digerirla. Mentre passeggiavo con moglie e figlia per i vicoli del porto di Egina – sì, l’isola dei pistacchi e del tempio di Afaia – un profumo ci inchioda. Gli occhi si sintonizzano sull’olfatto e ci appare l’origine: una griglia a carbone sulla quale sta arrostendo un bel polpo. Ne avevamo visti molti altri, la sera prima, appesi a una fune come panni stesi, e già facevano gola. Proviamone un po’, propongo. Mia moglie nicchia, io insisto, lei cede.

Chiamo il proprietario del ristorantino sulla strada, To Stèki in via Ireiòti 49, davanti al piccolo mercato del pesce dell’isola. Gli chiedo se ce ne può dare un po’ da portar via. Alla sua risposta affermativa, gli domando anche quanto ci vorrà perché sia cotto e quanto costa. Dieci minuti di passeggiata, mi risponde, e lo venite a ritirare; un piattino (non più grande di un sottotazza da tè) costa 6 euro. Considerati i prezzi del luogo, non è economico, ma il desiderio è tanto e la curiosità pure: alla brace, il polpo non l’avevo mai provato. (more…)