Luini e il panzerotto milanese

Luini chiude? Valerio M. Visintin, nel suo post di ieri, dimostra che si tratta di una bufala. Non mi diffondo sull’attendibilità delle notizie nell’era della proliferazione di canali non controllabili come Facebook. D’altronde, questo è il rovescio della medaglia della libertà della rete. Quello che più m’interessa sono i commenti all’articolo di Visintin, che raccontano diverse cose sugli amanti del cibo di strada a Milano e su come nascono le tradizioni.

La maggior parte dei commentatori tira un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo, perché è legatissima a Luini, che considera un’istituzione “milanese”: «A Milano Luini è un must, una volta la coda non era impossibile come oggi… (La.segretaria)», «Sono contenta anch’io qui in Brasile che non sia vera la chiusura di Luini. Fra tante altre cose che mi mancano, il panzerotto sarebbe proprio fra i più importanti: mi fa ricordare tanti giorni felici a Milano (marta_s)», «… regione che vai, usanze che trovi e i panzerotti di Luini sono un mito oltre che di una bontà unica. Luini al Duomo é un mito che ha divorato generazioni di persone che come me sono cresciute a Milano e non a Siracusa (N.SIOTTO)», «luini è anche parte di me e dei miei ricordi di milanese (e.s.)», «Vivo all’estero da 10 anni ed ogni volta che torno a Milano (solo una volta all’anno…) la tappa da Luni e’ obbligata! Un ricordo dei miei lontani anni da pischello universitario che non dimentichero’ facilmante (Lettore_ 1055465)».

Un’altra parte dei lettori, che vive Milano, o conosce la città, ma proviene dal Sud, non apprezza Luini: «Non potrò mai dimenticare la prima e unica volta che feci la fila e dico la fila per un panzaretto che a Catania, abituati a cartocciate, arancine e cipolline etc avrebbero considerto alla stregua di mcdonald e inferiore a burger king. Il fatto che Luini sia ancora aperto è il segnale della sofferenza della città (gialluca.greco)», «Capisco bene l’amico siciliano: la prima volta che ho mangiato un panzerotto di Luini m’è scappato da ridere, tanto triviale era l’esperienza per chiunque fosse stato abituato a mangiare da Roma in giù. D’altronde, a Milano oggi la qualità culturale, dal cibo a qualsiasi altra attività creativa, è estremamente bassa e terribilmente conservatrice. Anche il panzerotto di Luini fa parte di un’istituzionalizzazione museale (Kenyatta)».

Sia i primi, sia i secondi sembrano attribuire l’invenzione del panzerotto a Luini. L’impressione è che ignorino che questo locale proponga una specialità pugliese – sia pure riveduta e corretta alla milanese, cioè più piccola, più cara e moltiplicata per mille gusti. È normale che siano in pochi a conoscere le tradizioni alimentari altrui; però, secondo il sito web dell’esercizio, la signora Giuseppina Luini sarebbe arrivata a Milano dalla Puglia non prima del 1949. Non nel 1700 e neanche nel 1800. Insomma, bastano 50 o 60 anni per trasformare un prodotto nuovo, o nuovo per il territorio, in una sedimentata tradizione locale.

Annunci

Tag: , , ,

5 Risposte to “Luini e il panzerotto milanese”

  1. tommaso Says:

    i panzerotti di luini?ripieno scarso, prezzo esagerato,qualita’ mediocre.CONSIGLIO SE ANDATE IN PUGLIA PROVATE I VERI PANZEROTTI!!!

    • stanislao Says:

      Il consiglio è senz’altro saggio. Tuttavia, se nell’intervallo pranzo del proprio lavoro al centro di Milano o nel break fra una lezione e l’altra della Statale non si ha il tempo di prendere un aereo per Bari, Luini resta, credo, un’opportunità. Certo, senza incensarlo troppo e, soprattutto, senza conferirgli lo status d’inventore del panzerotto (!)

  2. luc83 Says:

    ultima esperienza da Luini, eravamo in due, un boccone ed entrambi i panzerotti finirono nel cestino.

  3. Meneghin Says:

    PANZEROTTO SENZA IL TRADIZIONALE RIPIENO
    Mi hanno servito dei panzerotti, praticamente vuoti e privi del tradizionale e caratteristico saporito, filante caldo ripieno. La scusa datami, fu che il ripieno era stato “assorbito”. Il tipico ripieno di pomodoro e mozzarella, che rende ricco e unico il sapore del panzerotto, ridotto ad un niente, anzi direi pure inesistente !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    (vedi foto)
    Consiglio:
    Se vi capita di andare da Luini, nel tardo pomeriggio, state attenti, che non abbiano probabilmente esaurito la mozzarella !!!!!!!!!!!!!.Nel mio caso, l’avidità del panificio, non ha rinunciato a farmi pagare comunque il pieno costo ed il prezzo normale del panzerotto, nonostante praticamente del tradizionale ripieno vi era solamente un ombra.
    P.S. Se venite trattati nello stesso mio modo, potete contare sul fatto che, anche dopo avere reclamato la mancanza del ripieno, del quale potevo accorgermi solo dopo aver prima pagato il panzerotto e poi averli dato il primo morso, non vi sarà mostrato alcuno rammarico, ma semmai solamente delle banali scuse e sopratutto alcuno rimborso; in poche parole “fesso e mazziato !!!!!”
    N.B.Minacciare di chiamare la polizia locale non ha scaturito alcuno effetto, chissà perchè ??????
    L’unica preoccupazione mostratami è stata solamente quando mi sono messo a fare la foto e promettendo di fare pubblicità dell’accaduto, come sto facendo

  4. Meneghin Says:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: