Torno a Surriento/1

DSCN0436Coda sulla stretta litoranea proveniente da Massa Lubrense. Sfreccianti motorini superano noi, immoti autisti, facendo pelo e contropelo alle più rare auto provenienti in senso inverso. È una fortuna aver imparato a guidare da queste parti, si rimane tranquilli. Un dato mi stupisce, in positivo: tutti hanno il casco. Non osavo sperare che questa norma di sicurezza potesse essere introiettata in così pochi anni dall’animo anarco-insurrezionalista dei centauri della mia terra d’origine.

Dimenticavo: alla mia sinistra, oltre il parapetto, c’è la rada di Sorrento. L’alto profilo del Faito, una goletta mollemente adagiata sul crespo blu e lo zaffiro terso del cielo rendono più sopportabile l’attesa al volante. Sto affrontando il supplizio del traffico tardo pomeridiano per andare a caccia di cibi di strada sorrentini.

Quando la pazienza sta per finire riesco a mollare la macchina in un parcheggio e mi dirigo verso il posto che mi dà più garanzie: la libreria migliore di Sorrento (via San Cesareo 96, 081 3505 947). Dove ci sono buoni libri, c’è buon gusto. Si chiama Tasso. «Sa, qui non abbiamo molta fantasia» mi dice con understatement Angela Cacace, alludendo al fatto che al Torquato locale qui è intitolato quasi tutto: la piazza principale, una via qui a fianco e anche la rosticceria che da poco vi ha aperto. E che ora è chiusa.

Chiedo a lei e al marito Stefano Di Mauro, libraio da vent’anni e figlio di editore, di suggerirmi le botteghe più significative per il cibo di strada sorrentino. Me ne enumerano diverse. Prendo appunti, li ringrazio e vado in perlustrazione.

Per fendere la folla ci vorrebbe un machete, d’altronde il centro di Sorrento in agosto è sempre così. I primi due indirizzi sono in via Reginaldo Giuliani. Al 21 ha aperto da un anno e mezzo Pizza Ammore, conosciuto anche come Slices of Pizza. Il target è chiaro: stranieri, evocati anche dall’arredamento e dalla grafica sgargiante da fast-food. Coerentemente, un cameriere mi dice scuse me per chiedere permesso. Il locale propone una quindicina di pizze, ‘singole’, ‘familiari’ o ‘a trancio’,  con pasta a lievitazione naturale, come assicura un dépliant. Prezzi abbordabili: per un trancio di margherita o marinara 1,50 euro, 2 euro le altre, 3 euro le ripiene. Offrono anche saltimbocca. Scoprirò il giorno dopo che non si tratta di quelli celebri alla romana, ma di una sorta di panini a mezza luna fatti con pasta di pizza e infornati una seconda volta con il loro ripieno. Sarà l’ambiente coloratissimo o l’orario, ma non mi viene voglia di assaggiare nulla.

Il secondo di via Reginaldo Giuliani è Blu Water, un altro luogo dedicato al turista non italico. Anni fa era una friggitoria che offriva arancine, crocchè, mozzarella in carrozza; ora si è ingrandito e, accanto al banco dei fritti (che alle sei e mezzo è ancora sguarnito), c’è un bancone perlinato stile birreria bavarese. Dò un’occhiata al menu e scappo via: di tradizione è rimasto poco e le novità non mi allettano. Se ne avessi voglia, potrei andare sempre nella stessa strada dall’ottimo gelataio Davide Augusto o alla Frutteria –  neologismo discutibile, ma frullati molto interessanti, almeno secondo mio figlio – oppure alla pasticceria Primavera o in quella d’O Funzionista, tanto decantatemi dai librai, o ancora alla gelateria Pollio dov’è nato il mio amatissimo tronchetto, torta gelata nocciola-panna-caffè-cioccolato con aggiunta di mandorle caramellate, mmh…, ma stasera cerco cose salate. Sono per il rustico, come si dice da queste parti.

Abbandono le vie traverse per recarmi sul corso, affollatissimo in questi giorni d’agosto. Supero piazza Tasso e di fronte alla Chiesa del Carmine vedo Dolce e Salato. Anche questo locale non ha più di due anni, ma è gestito da persone nella ristorazione dall’Ottanta. Si entra nella zona pasticceria, un lungo banco con gelati e dolci tradizionali prodotti in proprio. In fondo c’è una saletta con tavola calda: ogni giorno 15 tipi di verdure, 5 primi, 5 secondi. Non si paga servizio. Ci sono anche fette di pizza, arancine e crocchè, ma non sono queste il focus dell’offerta.

[continua]

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: