Rumori e sapori. Nuovo quesito per Zampini

Massimiliano Zampini, psicologo sperimentale in forza all’Università di Trento, ha vinto uno dei dieci premi Ig Nobel per le ricerche bislacche, conferiti dagli studenti di Harvard insieme alla rivista «Annals of improbable research». Oggetto della sua indagine, condotta in collaborazione con Charles Spence quand’era ancora a Oxford, la percezione delle patatine. Non si tratta però di percezione gustativa o olfattiva, e neppure visiva o  tattile, ma di percezione acustica.

Lo studioso ha scoperto che facendo masticare a una serie di volontari patatine della stessa partita (praticamente identiche), il giudizio su quanto fossero fresche o croccanti veniva influenzato da motivi acustici. Le cavie, infatti, durante l’esperimento ascoltavano in cuffia lo scrocchiare delle patatine sotto i denti. Bastava distorcere il rumore per far variare i giudizi. Questo dimostra quanto la nostra percezione del cibo sia influenzata anche dall’udito.

Azzardo un’ipotesi, riguardante un’altra sorgente sonora. Il rumore di fondo ci distrae, ci confonde. Più forte è, più ottunde le altre percezioni. Quello che produce la strada è piuttosto potente. Sarà per superare la sua intensità che parecchi cibi di strada hanno un sapore molto deciso? Un altro bel quesito per Massimiliano Zampini.

Annunci

Tag: , , , ,

Una Risposta to “Rumori e sapori. Nuovo quesito per Zampini”

  1. enrico ascoli Says:

    i rumori del cibo ad interferenze festival 2010 http://vimeo.com/14811074

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: